Come riuscire nel mecenatismo di competenza? [infografica]

Al giorno d’oggi, è sempre più chiaro che aiutare gli altri aiuti noi a sentirci meglio. Buona notizia! Del resto, proprio questo è il principio alla base del mecenatismo di competenza, pratica largamente diffusa in Francia, che sta riscuotendo sempre più successo tra le aziende, a vantaggio delle associazioni beneficiare.

Rispetto al mecenatismo classico, quello di competenza assume le forme di un sostegno più sociale, rivolto all’intera comunità. Soffermiamoci un momento sulla sua definizione esatta. Si parla di mecenatismo di competenza quando un’azienda mette a disposizione di un’associazione senza scopo di lucro uno o più dei suoi impiegati durante l’orario di lavoro.

Il mecenatismo di competenza assume le forme di un sostegno più sociale, rivolto all’intera comunità

Lo scopo è chiaramente quello di sostenere l’associazione, offrendole gratuitamente diversi tipi di servizi, come assistenza legale, corsi di formazione IT, assistenza alle persone con disabilità, etc. Per essere valido, il mecenatismo di competenza richiede un semplice accordo, firmato e sottoscritto dalle tre parti coinvolte (azienda, impiegato ed associazione) che ne definisca tempi ed obiettivi.

Perché farsi coinvolgere nel mecenatismo di competenza?

Oltre ad essere un plus in termini di crescita personale, il mecenatismo di competenza risulta essere vantaggioso per tutte le parti coinvolte: gli impiegati si sentiranno più integrati nella comunità che li circonda e più vicini ai valori aziendali.

Il mecenatismo di competenza  è vantaggioso per tutte le parti coinvolte: azienda, impiegato ed associazione

L’associazione beneficierà dell’esperienza di professionisti provenienti da diversi settori, mentre l’azienda potrà promuovere le proprie politiche RSI e migliorare le relazioni con i propri dipendenti, oltre a beneficiare di un’esenzione fiscale,  che ridurrà il costo del lavoro dell’impiegato volontario. Questo spiega come mai oltre il 30% delle grandi aziende francesi abbia già intrapreso questo tipo di attività e altre vogliano seguire l’esempio. Scoprite voi stessi gli elementi chiave del mecenatismo di competenza, nell’infografica che trovate di seguito:

 

Infographics_Skills-based_sponsorship_IT_1.png

*Dati 2014-2016

Come mostra l’infografica, la gestione dei dati, riguardanti l’associazione, il dipendente o l’azienda stessa, è cruciale per il successo dei progetti di mecenatismo di competenza. Optimy è qui per aiutarvi in questo e farvi diventare dei veri esperti nella gestione dei progetti di mecenatismo.  

Ulteriori info: https://www.optimy.com/it/software-patrocini-donazioni/

http://www.youphil.com/fr/article/07217-mecenat-competences-pro-bono

https://www.fondation-sncf.org/fr/mecenat-de-competence-sncf/

http://www.lenouveleconomiste.fr/lesdossiers/mecenat-de-competences-partage-gagnant-29838/

Dal 2011 Optimy permette di realizzare progetti di
grande impatto in modo più semplice. Optimy è il
software incentrato sul cliente per la sponsorizzazione
e la gestione delle sovvenzioni. Raccogliere, selezionare
e gestire le proprie richieste non è più un problema,
con Optimy si può in un unico strumento.

ISCRIVITI GRATIS