Optimy vista da vicino- incontra il nostro team – web developper

Simon_Barbier_IT.jpg
Nome: Simon
Cognome: Barbier
Posizione: Back-end PHP Developer
Nazionalità: Belga

Marketing Team: Ciao Simon, grazie della tua testimonianza. Innanzitutto, qual è il tuo ruolo ad Optimy?

Simon Barbier: Sono un back-end PHP developer responsabile del design, del funzionamento e del mantenimento di alcune parti della Soluzione. In poche parole, sono uno di quelli che scrive le linee di codice – forse meglio conosciuto come “nerd” o “geek”.

MT: Perché hai deciso di lavorare ad Optimy?

SB: Molti non lo sanno, ma prima di Optimy ho lavorato come consulente contabile. Il mio precedente lavoro mi piaceva, ma sin dall’età di 12 anni ho sviluppato una grande passione per il web-development. Così ho deciso di dare una svolta alla mia carriera e non me ne sono mai pentito. Optimy rappresenta una grande opportunità per me perchè mi permette di occuparmi ogni giorno di IT, ciò che più amo fare.

MT: Probabilmente la maggior parte delle persone non sa come un team IT lavora. Di cosa vi occupate ogni giorno tu e i tuoi colleghi?

SB: Finalmente posso svelarvi questo segreto. Il nostro team lavora a stretto contatto con il Customer Experience team. Loro ci aiutano a definire le nuove opzioni da sviluppare o quelle esistenti da migliorare secondo i trend del mercato e noi sviluppatori scriviamo le linee di codice per realizzare le loro richieste.

In un certo senso, noi sviluppatori siamo come degli artisti. Partiamo da una pagina bianca e le linee di codice necessarie per creare qualcosa che abbia un significato per gli altri – come farebbe un pittore con la sua tela. Solo che nel mio caso la mia tela è il mio computer. E come gli artisti, anche noi puntiamo alla perfezione e lavoriamo sulle nostre linee di codice a lungo prima di poter finalmente dire che l’opera è completa.

In un certo senso, noi sviluppatori siamo come degli artisti. Partiamo da una pagina bianca e scriviamo le linee di codice necessarie per creare qualcosa che abbia un significato per gli altri

Lavoriamo insieme al team degli amministratori del sistema. Dato che Optimy è un’azienda  cloud, che si appoggia ad Amazon AWS, il loro compito è di ottimizzare l’uso dei servizi proposti da AWS (così noi possiamo ridurre i nostri costi) e automatizzare l’approvvigionamento, la gestione, l’aggiornamento, il release, ecc. E’ un compito molto importante, dato che lanciamo più di 100 nuove opzioni all’anno e non vogliamo che i nostri utenti restino bloccati mentre noi li aggiorniamo. Lavorano sodo per garantire l’accesso al software Optimy 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, 365 giorni all’anno, riducendo al minimo i momenti di inattività. Inoltre, gestiscono  tutto l’hardware dell’azienda.

MT: Sembra un lavoro davvero impegnativo. Qual è la sfida più grande che avete affrontato?

SB: Ogni giorno c’è una nuova sfida da affrontare. Prima di sviluppare una nuova opzione, dobbiamo capirne i requisiti. Questi sono basati esclusivamente sui bisogni dei nostri clienti. Bisogna essere capacità di concentrarsi solo sugli elementi più importanti per apportare il massimo valore aggiunto al software di Optimy.

Spesso paragono lo sviluppo di un’applicazione ad un indovinello. Devi imparare a conoscere un linguaggio un pò enigmatico (nel nostro caso si chiama PHP), sviluppare usando le migliori strategie (PSR, SOLID, ecc.) ed essere sempre creativi. Unendo poi questi elementi ad un efficace lavoro di squadra (siamo veloci e amiamo Scrum), si può risolvere ogni tipo di problema.

Mi piace svegliarmi ogni mattina sapendo che la giornata non sarà affatto noiosa

Sapete qual è la parte migliore di tutto questo lavoro? L’enigma cambia ogni giorno! Certo, è una sfida continua ma, allo stesso tempo, mi piace svegliarmi ogni mattina sapendo che la giornata che mi si prospetta non sarà affatto noiosa, e voi che ne pensate?

MT: Sembra un lavoro davvero interessante! Parlando di tecnologia, quali sono i vantaggi di un cloud-based software?

SB: Innanzitutto, è possibile accedervi ovunque: avete solo bisogno di un browser e di una connessione internet. Non c’è bisogno di installare alcun software, né di usare uno specifico sistema operativo, né di realizzare alcun backup dato che ci occupiamo noi di tutto. Voi non dovete preoccuparvi di nulla, ma solo connettervi ed utilizzarlo.

Con un cloud-based software voi non dovete preoccuparvi di nulla, ma solo connettervi ed utilizzarlo

In più, un cloud-based software è sempre aggiornato. Ogni nuovo aggiornamento è disponibile in tempo reale per tutti i nostri clienti. Infine, il SaaS ha davvero un’ottima qualità-prezzo dato che la maggior parte dei software cloud-based, compreso Optimy, applicano lo stesso principio pay-as-you-go, ossia paghi solo ciò di cui hai realmente bisogno.

MT: Infine, puoi dirci quali sono secondo te i tre aspetti migliori del lavoro ad Optimy?

SB: Come ho già detto, il lavoro è una sfida continua e nessun giorno è uguale all’altro. Poi, abbiamo davvero un forte impatto sul prodotto, possiamo dire la nostra, condividere le nostre idee e le nostre opinioni e fare la differenza.

E ovviamente, mi piace l’internazionalità dell’azienda. Ti permette di cambiare il tuo modo di pensare e di sviluppare nuove idee ed è un’esperienza magnifica lavorare insieme a persone che provengono da tutto il mondo.

Anche come Simon tu hai una passione per il PHP development? Entra a far parte del nostro team come PHP developer.

Dal 2011 Optimy permette di realizzare progetti di
grande impatto in modo più semplice. Optimy è il
software incentrato sul cliente per la sponsorizzazione
e la gestione delle sovvenzioni. Raccogliere, selezionare
e gestire le proprie richieste non è più un problema,
con Optimy si può in un unico strumento.

ISCRIVITI GRATIS