Le 3 migliori sponsorizzazioni del 2015

Avete mai sentito l’espressione “essere al posto giusto al momento giusto”?

Questo è esattamente ciò che la maggior parte delle grandi aziende hanno in mente quando si svolgono gli eventi più importanti. La globalizzazione ha collegato le parti più remote del pianeta e le aziende sanno che la frase ‘il mondo sta guardando’ è diventato una realtà. Solo pochi secondi di esposizione possono fare una grande differenza per le entrate e l’immagine dell’azienda.

La UEFA Champions League, il Super Bowl americano e Huawei illustrano perfettamente le pratiche di sponsorizzazione di oggi.

La UEFA Champions League è probabilmente l’evento di calcio più importante e visto non solo in Europa, ma anche oltre i suoi confini. Alcune aziende come Heineken e MasterCard sono già protagoniste in questo campo, e anche i nuovi come PepsiCo e Nissan vogliono riuscire ad entrarci. Ad esempio Heineken, che ha recentemente rinnovato la sua sponsorizzazione della UEFA Champions League, è stata sponsor del campionato dal 2005. Ad oggi non possiamo immaginare alcuno stadio europeo di calcio senza vederne il logo prima e dopo ogni partita, o persino guardarla senza tenere in mano una bella Heineken ghiacciata.

Dall’altra parte dell’Atlantico, il Super Bowl è considerato l’evento dell’anno per la maggior parte degli americani, siano essi appassionati di football americano o meno. Considerando la scala dell’evento, Budweiser non ha voluto perdere l’occasione e la loro campagna Lost dog è stata classificata come una dei migliori annunci pubblicitari durante lo scorso Super Bowl. La formula era semplice, un misto di cuccioli e altri animali, un ambiente rustico e una bella melodia per sciogliere i cuori delle persone. Con la combinazione di questi elementi, le emozioni sono state risvegliate e quindi non importava veramente che la formula fosse vecchia, perché sapete cosa? Ha funzionato!

Se volgiamo lo sguardo e guardiamo alla Cina, il più grande esponente del gigante asiatico è sicuramente Huawei. Il fornitore di soluzioni ICT e smart devices ha deciso di diventare globale, diversificando le sue attività di sponsorizzazione in tutte le regioni del mondo. Come ci e’ riuscito? Grazie alla collaborazione con le società calcistiche e le leghe naturalmente! Da La Liga e Atlético de Madrid  in Europa, Santa Fe in Sud America, a Wellington Phoenix in Nuova Zelanda, solo per citarne alcune.

Una cosa è chiara al giorno d’oggi. Non importa il settore dell’azienda, il paese o la dimensione, tutte condividono lo stesso obiettivo: diventare più visibili per i consumatori e quindi, diventare un key player nei rispettivi settori attraverso una migliore gestione delle attività di sponsorizzazione. Dando un rapido sguardo alle statistiche, basate sul 2013, Budweiser ha incrementato le vendite del 5,9% nel 2014, mentre questa cifra per PepsiCo è stata del 4%. In modo più significativo, Huawei ha registrato un aumento del 30% sul suo fatturato. Questi risultati positivi ci fanno credere che il 2016 sarà ancora meglio, probabilmente anche grazie alla loro ben definita filosofia di sponsorizzazione.

Considerando il volume delle vendite e il fatturato di questi giganti, qui ad Optimy sicuramente possiamo considerarli come le 3 migliori sponsorship del 2015.

Siete d’accordo con noi?

Fonti

https://www.washingtonpost.com/news/arts-and-entertainment/wp/2015/02/02/the-10-best-commercials-of-super-bowl-2015/

http://superbowlcommercials.tv/35252.html

http://www.uefa.org/mediaservices/newsid=2254529.html

http://www.autonews.com/article/20140407/COPY01/304079886/nissan-replaces-ford-as-champions-league-sponsor

http://www.theheinekencompany.com/media/media-releases/media-releases/2015/10/heineken-champions-the-match-in-new-uefa-champions-league-campaign

http://consumer.huawei.com/minisite/worldwide/sponsorships/index.html

Dal 2011 Optimy permette di realizzare progetti di
grande impatto in modo più semplice. Optimy è il
software incentrato sul cliente per la sponsorizzazione
e la gestione delle sovvenzioni. Raccogliere, selezionare
e gestire le proprie richieste non è più un problema,
con Optimy si può in un unico strumento.

ISCRIVITI GRATIS