Top 3 nel settore sponsorizzazioni: le tendenze da tenere d’occhio nel 2016

Non è una novità che il settore delle sponsorizzazioni sia in un periodo di grande crescita, oggi come non mai. Anzi, secondo il report di IEG, sembra proprio uno sviluppo quasi inarrestabile : solo per il 2016 è prevista infatti una crescita del settore del 4,7%. Proprio per questo motivo e’ fondamentale tenerne d’occhio i trend, in modo da permettere alle aziende impegnate in attività di sponsorizzazione la possibilità di accrescere la notorietà dei loro marchi.

Vediamo dunque quali sono le tre grandi tendenze da seguire quest’anno:

  1.  Ovviamente… I social media!

Cataloghi e banner pubblicitari sono ormai fuori moda. Oggi i social media sono sempre più utilizzati anche nel campo delle sponsorizzazioni. Guadagnano sempre più importanza, a fronte di un pubblico che li preferisce ormai a tutti gli altri mezzi di comunicazione.

Instagram è sicuramente uno dei social media più in voga ed è oggi usato abitualmente dalle aziende come canale pubblicitario. Molte imprese hanno addirittura cominciato ad inserire annunci pubblicitari direttamente sulla home page degli utenti, in modo da fornire all’istante gli ultimi updates sul marchio. Questo tipo di pubblicità è in continua evoluzione. Del resto, perche’ no? E’ stato calcolato che controlliamo le app dei nostri telefoni in media 150 volte al giorno! Quale migliore opportunita’ per permettere alle aziende di promuovere i loro sponsor?

 

  1.  Il cliente, sempre al centro di tutto.

Certamente il cliente è più rilevante dell’evento! E va detto che ai clienti spesso piace essere l’evento stesso. Senza la presenza di un giusto target, qualsiasi manifestazione perderebbe di significato, giusto? Un contatto più diretto però, per esempio sfruttando le ultime trovate tecnologiche, aiuta qualsiasi sponsorizzazione a raggiungere il proprio obiettivo nel giro di pochi secondi. Un esempio? Il nostro target e’ formato da uomini, tedeschi, appassionati di calcio tra i 25 e i 60 anni. E’ piu’ smart attaccare volantini in centro o… creare ad hoc una strategia che permetta di arrivare dritti all’obiettivo? Beh, la risposta è ovvia!

  1.  Software che permettono di aumentare efficienza e produttività

La sponsorizzazione è certamente un mezzo eccezionale per potenziare l’immagine di un marchio. D’altro canto richiede investimenti economici e umani considerevoli. E va da se’ che le aziende cercano di raggiungere il massimo guadagno con il minimo investimento. Come riuscire nell’impresa? Sembra un dilemma, ma la soluzione esiste ! Per esempio, investendo in software che permettano il risparmio sul lungo termine, con il migliore ROI possibile.

Dispositivi per risparmiare tempo e (quindi) denaro sono oggigiorno più richiesti che mai! Quello delle sponsorizzazioni è uno dei settori a più rapida crescita e un software efficiente può garantire alle aziende flessibilità, risparmio di tempo e soprattutto di denaro !

I software CRM, Big Data e i programmi più generali riguardo l’analisi di dati aziendali sono ben conosciuti nel mondo delle imprese e vengono oggi enormemente usati per la gestione di sponsorizzazioni.   

E qui ad Optimy, beh, ne abbiamo una certa esperienza, no?

 

Fonti:

http://www.sponsorship.com/iegsr.aspx

https://www.sponsormyevent.com/blog/sponsorship-2/

http://digiday.com/brands/instagram-ads-hit-among-brands/

http://www.goldmansachs.com/our-thinking/pages/2016-tech-trends-to-watch.html

http://repucom.net/de/sponsor-trend-2016-interview-jens-falkenau/

Dal 2011 Optimy permette di realizzare progetti di
grande impatto in modo più semplice. Optimy è il
software incentrato sul cliente per la sponsorizzazione
e la gestione delle sovvenzioni. Raccogliere, selezionare
e gestire le proprie richieste non è più un problema,
con Optimy si può in un unico strumento.

ISCRIVITI GRATIS